PROSSIMI EVENTI

Share

domenica 7 maggio ore 20:00 

sala Boccasino a Valdobbiadene (TV)

SPETTACOLO FINALE DEI BAMBINI DELLE SCUOLE PRIMARIE

 INGRESSO GRATUITO

-----------------------------------------------------------

venerdì 12 maggio  ore 20:45

in occasione del Festival  nella Sala della scuola dell’infanzia "San Giuseppe"
Piazza Roma n.6, Segusino (TV)

SPETTACOLO Di STORY TELLING DEGLI ALLIEVI DEL 3° ANNO (adulti)

INGRESSO GRATUITO

-----------------------------------------------------------

sabato 13 maggio ore 21:00

sala Boccasino a Valdobbiadene (TV)

SPETTACOLO FINALE DEI RAGAZZI DELLE SCUOLE MEDIE

che hanno partecipato alla scuola di teatro di Terzo Atto - "LA VITA DENTRO A UN QUADRO"

INGRESSO GRATUITO

-----------------------------------------------------------

  sabato 27 maggio ore 21:00

sala Boccasino a Valdobbiadene (TV)

SAGGIO ADULTI DEL CORSO DEL 1° ANNO "TEATRO IN-FORMA"

INGRESSO GRATUITO

LE NOSTRE PROPOSTE PER IL 2017

Share

 

 

Tutte le nostre proposte teatrali si terranno a Valdobbiadene (TV) nello splendido teatro Nicolò Boccassino.

Per info e prenotazioni scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiamate al 347/8669645

 

 I NOSTRI WORKSHOP 2017:

 

Le nostre proposte per il weekend: i laboratori si terranno sabato e la domenica dalle 10.00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:30, presso il teatro Boccassino di Valdobbiadene.

 

PORTA UN AMICO! Avrai uno sconto  sul prezzo dello stage!

 

21 - 22 gennaio

GIOCHI DI TEATRO condotto da Michela Virago

Weekend dedicato a tutti coloro che si avvicinano al mondo del teatro per la prima volta e che hanno voglia di mettersi in gioco e divertirsi.

Il workshop è indicato inoltre per tutti coloro che lavorano sul sociale (capi scout, animatori, insegnanti, etc....) perché utilizzeremo molti giochi teatrali che potrete rielaborare e riutilizzare nelle vostre attività.

Il percorso sarà basato sul gioco, sull'ascolto, sulla fiducia, sulla riscoperta dello spazio e del corpo.

Sul creare in gruppo mettendosi e mettendo al servizio degli altri la propria fantasia.

 Il corso è aperto a chiunque abbia voglia di giocare, di divertirsi e di mettersi in gioco.

 

4 - 5 febbraio

RACCONTA STORIE condotto da Irene Van Dijken

In questo weekend verranno insegnate le principali tecniche per raccontare una storia in modo efficace, utilizzazando non solo la voce, ma tutto il nostro corpo.

 I corpi raccontano e sanno essere coinvolgenti. Giocheremo assieme a raccontare storie come non avreste mai immaginato di saperle raccontare!

l corso è aperto a tutti coloro che hanno voglia di mettersi in gioco e sono interessati al mondo delle fiabe, dei racconti e delle storie. Per animare coinvolgendo e non leggendo solo.

Perchè ballare, cantare e raccontare sono le 3 pomate curative!

 

25-26 febbraio

TEATRO DELL'OPPRESSO condotto da Irene Van Dijken

Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, alora tu ed io abbiamo sempre una mela ciascuno. Ma se tu hai un’idea, ed io ho un’idea, e ce le scambiamo, alora abbiamo entambi due idee.” (George Bernard Shaw)

Il Teatro dell'Oppresso è un metodo teatrale elaborato da Augusto Boal a partire dagli anni ’60, prima in Brasile e poi in Europa, che usa il teatro come mezzo di conoscenza e come linguaggio per la trasformazione della realtà interiore, relazionale e sociale. Gli studenti apprenderanno Esercizi, Giochi e Tecniche del TDO.

In questo weekend faremo giochi ed esercizi che utilizzano tecniche di integrazione, fiducia, sensibilizzazione (dal toccare al sentire, dal guardare al vedere, dall'udire all'ascoltare) e de-meccanizzazione. Nel Teatro dell'oppresso i giochi-esercizi sono strumenti di preparazione teatrale per sciogliere le nostre rigidità corporee e percettive.

Utilizzeremo inoltre il "Teatro immagine" attraverso esercizi di sculture corporee per la creazione dei personaggi: l'evocazione dei personaggi attraverso metodi interpretativi ed il "Teatro forum": dalla rappresentazione di situazioni oppressive riconoscibili dal pubblico alla trasformazione dello stesso in attore-protagonista; dall'azione individuale al confronto-dibattito..

 Il corso è aperto a chiunque abbia voglia di giocare, di comunicare attraverso il corpo, le parole, il proprio sentire ed abbia voglia di provare, anche solo per gioco, a sperimentare il cambiamento.

 

18-19 marzo e 1-2 aprile

LABORATORIO DI COSTRUZIONE DI UNA MASCHERA IN CARTAPESTA

condotto da Michela Virago

Il punto di partenza è una fotografia od un disegno che sceglierà ogni partecipante. Se ne osserveranno le linee del viso per riprodurle poi nella modellazione dell'argilla.

Il laboratorio prevede quattro giorni di lavorazione per le quattro fasi di costruzione della maschera:

1° weekend:

   - MODELLARE L'ARGILLA

   - APPLICARE LA CARTAPESTA

2° weekend:

  -  ESTRAZIONE E TAGLIO DELLA MASCHERA

  - LEVIGATURA, COLORAZIONE E RIFINITURE FINALI

Al termine del laboratorio la maschera rimarrà al partecipante.

 

25-26 marzo

IMPROVVISAZIONE TEATRALE condotto da Claudia Gafà

L’improvvisazione è una disciplina teatrale affascinante, divertente e magica che prende vita, si costruisce, si mostra e si conclude nel “qui ed ora”, attimo nel quale ogni improvvisatore diventa autore, regista e attore di se stesso e del gruppo.

Improvvisare vuol dire rispettare delle regole, entrare in ascolto di se stessi e del gruppo, interagire con gli altri e creare assieme.

Improvvisare vuol dire stimolare ed esternare la propria fantasia e creatività attraverso il lavoro di squadra e la ricerca di una relazione e di un’intesa con il gruppo.

Improvvisare vuol dire stupirsi, mettersi in gioco e tornare a giocare come i bambini: con serietà e divertimento!

Uno workshop di improvvisazione teatrale per prendere il teatro da un altro punto di vista!

Il corso è aperto a chiunque abbia voglia di giocare e lasciarsi sorprendere dalla propria fantasia.

 

8-9 aprile

LE BASI DEL MIMO condotto da Andrea Ninello

 Un gesto può comunicare quanto mille parole.

Scopriamo le potenzialità espressive del nostro corpo attraverso giochi, esercizi, improvvisazioni e tecniche di mimo e pantomima.

Ogni bimbo istintivamente mima ciò che vede per imparare a conoscerlo.

Ritroviamo insieme la curiosità e la voglia di stupirci del bambino. 

Prendiamo coscienza dello spazio che abbiamo attorno a noi per riuscire a crearne di nuovi, immaginari, ma assolutamente reali per chi ci sta guardando.

Il corso è aperto a tutti coloro che intendono approfondire le loro esperienze teatrali.

 

29-30 aprile

LA MAGIA DELLA MASCHERA condotto da Michela Virago

In questo weekend si approfondirà il mondo delle varie famiglie di maschere teatrali.

“La maschera non nasconde, ma rivela” disse un grande maestro. Mai ci fu frase più appropriata, perché l’uso della maschera richiede in ogni istante una presa di coscienza del dove si è e di cosa si sta comunicando ed un costante contatto tra quello che si sente dentro e quello che si sta esprimendo fuori.

Il percorso partirà dallo studio della maschera neutra, per passare poi alle maschere larvali (maschere mute e completamente bianche che vivono e reagiscono allo spazio che le circonda), per concludere poi con le maschere espressive (mezze maschere che permettono all'attore di utilizzare la parola).

 Il corso è aperto a tutti coloro che intendono approfondire le loro esperienze teatrali.

 

6 -7 maggio

INCONTRA IL TUO CLOWN condotto da Andrea Ninello

Questo weekend è dedicato alla riscoperta della poetica e fragile creatura che vive dentro ognuno di noi: il CLOWN.

 Ognuno di noi infatti ha una parte fragile e poetica, che si emoziona con piccole cose e vive per la maggior parte del tempo ben nascosta dentro di noi.

Sarete accompagnati piano piano dentro questo meraviglioso percorso di riscoperta del vostro clown e vi lascerete sorprendere dal suo personalissimo modo di vedere le cose e dalla poesia con la quale reagisce al mondo che lo circonda.

 Il corso è aperto a chiunque abbia voglia di giocare, di divertirsi e di mettersi in gioco.

 

 

 

"TEATRO IN-FORMA"

Corso di teatro per adulti a cadenza settimanale

PRIMA LEZIONE GRATUITA martedì 24 GENNAIO ore 20:30

IL PERCORSO:
“Teatro In-forma” è un percorso teatrale della durata di 18 lezioni, condotto da Michela Virago ed Irene Van Dijken, che usa il gioco come chiave per imparare a
fidarsi dei nostri compagni e del nostro corpo.
I corpi raccontano e, come per magia, prendono forme diverse che li portano ad avere una loro personalissima visione del mondo.
Partiremo dall’ascolto del nostro corpo: come si muove nello spazio, a contatto con emozioni e situazioni diverse, come reagisce al gruppo; ed ossevandolo
impareremo a cambiarlo per dare vita a personaggi nuovi che affrontano e reagiscono al mondo in modo completamente diverso ed inaspettato.
Esploreremo la maschera neutra, le maschere larvali e le maschere espressive per poi approdare al nostro personalissimo clown ed alla sua poetica visione del mondo.

Le lezioni saranno al martedì sera dalle 20:30 alle 22:30.

 

 

Per info e prenotazioni scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiamate al 347/8669645

 

 

spettacolo Effetto Domino

Share

  Titolo Effetto Domino2

"Un viaggio attraverso violenza domestica e speranza"

 

"Effetto Domino" è il nostro ultimo progetto di teatro sociale sul tema della violenza domestica.
Ci proponiamo di analizzare e cercare di dare risposta a queste domande:
E’ possibile riconoscere e prevenire la violenza?
Quali sono i primi segnali ai quali prestare attenzione?
Esistono dei mezzi per aiutare anche gli uomini a cambiare?
Come si possono ridurre i casi di femminicidio ed aumentare le denunce quando accadono?
 
Questa la lettera di una ragazza vittima di violenza che era tra il pubblico in una delle nostre repliche:
 
“Buongiorno, sono la ragazza che ha scritto la lettera che avete messo in scena ieri sera... voglio dirvi grazie.
Ieri sera ho pianto tutte le lacrime che avevo soffocato. Avete abbassato le mura di quella casa.
Avete dato voce a me, a mio marito e al dolore. Mi sento libera, non soffoco più. In qualche modo mi sento risolta.
Fate qualcosa di grande ed immenso. GRAZIE.
E grazie anche al ragazzo che ha interpretato il carnefice nel primo monologo.
Durante la scena l'ho odiato, avrei voluto gridare, alzarmi e urlagli in faccia il dolore della sua follia.
È stato difficile guardarlo dietro le quinte…. poi quando l'ho abbracciato ho perdonato mio marito, e credo, anche me stessa.
Grazie di cuore. Continuate ragazzi perché regalate la libertà.”. 

 


 

Non abbiamo date in programma per il momento.

 

 

Sei interessato al progetto

per qualche evento di cui sei organizzatore

ti preghiamo di scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare il numero 347.8669645